Reumabase.it
Reumatologia
Xagena Mappa
Medical Meeting

Rilonacept riduce gli attacchi acuti di gotta


Uno studio clinico di fase II ha mostrato che Rilonacept ( Arcalyst ), un inibitore della proteina interleuchina-1 ( IL-1 ), ha ridotto in modo significativo gli attacchi acuti di gotta che si verificano quando si inizia la terapia per abbassare i livelli di acido urico.
Inoltre, Rilonacept è risultato in generale ben tollerato, senza eventi avversi gravi correlati al trattamento.

I pazienti con gotta, un tipo di artrite infiammatoria causata dalla cristallizzazione degli urati nei tessuti molli, manifestano un forte dolore e gonfiore, che spesso colpisce i piedi.

Per ridurre i depositi di cristalli a livello delle articolazioni, viene consigliato di iniziare il trattamento con farmaci che abbassano i livelli di acido urico nel sangue.
Nei primi mesi di terapia per abbassare l’uricoemia, i pazienti possono andare incontro ad attacchi di gotta che si ritiene essere dovuti al rilascio di cristalli dai depositi dissolti.
Questi cristalli di urato interagiscono con le cellule che rilasciano interleuchina-1, che può portare a esacerbazioni infiammatorie e a dolore.

Una precedente ricerca aveva scoperto che gli attacchi di gotta acuta causati dalla terapia per abbassare l’acido urico può facilitare l’abbandono della terapia da parte dei pazienti.

Rilonacept è un farmaco in grado di neutralizzare la proteina IL-1, prima che produca segnali in grado di innescare l'infiammazione.
E’ stata valutata l'efficacia di Rilonacept nel prevenire attacchi acuti di gotta su 83 pazienti arruolati in 27 Centri negli Stati Uniti per uno studio clinico di fase II.

I partecipanti di età uguale o superiore ai 18 anni, erano affetti da gotta; nell’anno precedente avevano sofferto di due o più attacchi acuti di gotta, e presentavano elevati livelli ematici di acido urico.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Rilonacept ( n=41 ), somministrato mediante iniezione sottocutanea ( dose iniziale di 320 mg, seguita da 160 mg a settimana per 16 settimane ), oppure placebo ( n=42 ).
A tutti i pazienti è stato somministrato Allopurinolo ( Zyloric )( 300 mg/die ) per ridurre i livelli di acido urico.

I risultati dello studio hanno rivelato un numero significativamente inferiore di attacchi acuti di gotta nei soggetti che avevano assunto Rilonacept con solo 6 episodi nel braccio Rilonacept rispetto a 33 nel gruppo placebo.

E’ stato anche osservato un minor numero di esacerbazioni nei pazienti trattati con Rilonacept già a 4 settimane dopo l'inizio della terapia.

A 12 settimane, solo il 15% dei pazienti del gruppo Rilonacept ha sofferto di attacchi acuti di gotta, rispetto al 45% di quelli nel gruppo placebo.

Non sono stati riscontrati decessi o infezioni gravi in entrambi i gruppi.
Eventi avversi comuni includevano infezioni riportate nel 15% del gruppo Rilonacept versus 26% con il placebo.

Dallo studio è emerso che il bloccante IL-1 è efficace nel prevenire attacchi acuti di gotta.
Rilonacept appare sicuro e ben tollerato e potrebbe aumentare l'aderenza del paziente alla terapia di abbassamento dei livelli sierici di acido urico. ( Xagena2012 )

Fonte: Arthritis & Rheumatism, 2012

Reuma2012 Farma2012


Indietro